“No, di questo non voglio parlare”, risponde bruscamente Claudia Cardinale quando, nel salotto di Domenica In, Mara Venier le dice: “Tu eri ragazza quando a Tunisi hai subito una violenza“. “Io sono ambasciatrice Unesco da 30 anni – si è limitata a spiegare l’attrice – e mi occupo delle donne, dei gay, dei bambini e insieme ad Amnesty International mi batto contro la pena di morte”. Un netto cambiamento di tono che ha costretto la Venier a cambiare subito argomento lasciando cadere il discorso.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roberto Saviano a Che tempo che fa: “Per Trump i migranti scappati dall’Honduras sono criminali. La realtà è che fuggono dal crimine”

prev
Articolo Successivo

Vialli a Che tempo che fa parla della malattia: “Mi ha reso persona migliore, ma me la sono fatta addosso: volevo non morire prima dei miei genitori”

next