Ghiaccio è un documentario che racconta la storia di Kebba, James, Edward, Seedia, Lamin, Joseph, 6 richiedenti asilo che dall’Africa sono arrivati in val Pellice, in Piemonte, e ora sono in attesa di conoscere il loro futuro.  Nel posto climaticamente più distante dalla loro terra d’origine, i ragazzi hanno fondato la prima squadra europea di curling di rifugiati: l’Africa First Curling Team. E quest’anno sono stati ammessi al campionato nazionale pur non essendo cittadini europei.
Ora inizia la vera sfida: riusciranno a trovare una collocazione nella loro nuova vita proprio grazie al ghiaccio, quell’elemento che prima avevano visto solo in un bicchiere di coca cola?
Il film segue le vicende del gruppo, tra integrazione e burocrazia, mantenendo l’attenzione sul curling come mezzo di riscatto sociale e umano, una prospettiva originale per raccontare una storia di integrazione.

Il documentario, opera prima del fotografo Tomaso Clavarino ha già avuto il sostegno da parte di Film Commission Torino Piemonte e dalla Diaconia Valdese, e ora la casa di produzione (ActingOUT) ha lanciato una campagna di crowdfunding per iniziare a sensibilizzare il pubblico sui temi che racconta il film e per riuscire a coprire i costi di realizzazione del film

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Dl sicurezza, “così i piccoli Comuni rinascono grazie ai migranti. Con il taglio degli Sprar danni alle economie locali”

prev
Articolo Successivo

Violenza sulle donne, Istat: “Nel 2017 in 49mila si sono rivolte ai Centri. Il 56% delle operatrici ci lavora da volontaria”

next