Alla fine hanno passato la notte per strada. All’angolo opposto di quel presidio informale che era il campo Baobab Experience a piazzale Maslax, nei pressi della stazione Tiburtina a Roma. Più di una trentina di ospiti del Baobab, sgomberato nella mattinata di martedì, hanno dormito all’esterno dello scalo ferroviario capitolino, con sacchi a pelo e coperte fornite dai volontari.

“Le persone che hanno accettato l’accoglienza sono 33, mentre 69 sono in attesa di colloquio”, spiegava l’ultimo aggiornamento di ieri sera del Campidoglio. “Sono 10 le persone che si sono allontanate autonomamente. Le 33 persone accolte si aggiungono alle 75 accolte la scorsa settimana, per un totale di 108”.

Di fronte all’ufficio immigrazione della Questura di Roma, gli operatori della sala operativa sociale spiegavano che erano disponibili nel circuito capitolino altri due o tre posti. Imprecisato e difficile da quantificare – si parla di alcune decine – il numero di migranti già ospiti del campo e che stanotte hanno dormito all’esterno, per strada e intorno alla stazione Tiburtina.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Contraccettivi gratuiti agli under 26 e prevenzione, anche la Toscana dà via libera: “Salute sessuale al primo posto”

next
Articolo Successivo

Diritti umani, Lega-M5s votano come presidente la senatrice pro ruspe a cui piacevano “i forni per i migranti”

next