“Non mi risultano mal di pancia della Lega, considerando che gli interventi sulla prescrizione erano nel contratto di governo”. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ospite di ‘Otto e mezzo’ su La7.

Le parole di Bonafede cozzano con le dichiarazioni del capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari, secondo cui l’emendamento al ddl anticorruzione che introduce la sospensione della prescrizione dopo la sentenza di primo grado “è stato presentato dai relatori, non è concordato a livello di governo, non è passato dal Consiglio dei ministri e ci riserviamo di fare valutazioni. Abbiamo forti perplessità, ma ne discuteremo come sul resto del provvedimento”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pd, Minniti: “Io candidato alla segreteria? Ci sto riflettendo seriamente, sciolgo riserva la prossima settimana”

prev
Articolo Successivo

Manovra, Travaglio vs Gualmini (Pd): “Scoprite la ricetta per la crescita sempre e solo quando non siete più al governo”

next