“Perché Di Maio insiste così tanto sul condono a Ischia? Ha qualche elemento personale? Forse familiare?”. È l’accusa, sotto forma di domanda, che Matteo Renzi rivolge a Luigi Di Maio, in diretta Facebook, in riferimento al condono edilizio a Ischia presente nel decreto Genova. Poi l’ironia del senatore dem sulla frase del leader del M5s, che in un comizio nel 2017, disse: “Se trovate un condono a mia firma mi iscrivo al Pd“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Dl Genova, Pd dà del cialtrone a Toninelli assente in Aula. Fico: “Stigmatizzo quella parola, usatene altre”

prev
Articolo Successivo

Tav, Toninelli: “Accordo con Francia per non farla”. Lega: “Per noi si fa”. Conte: “Analisi costi-benefici, poi faremo sintesi”

next