“Mai avuto tessere di partito, mai militato in un partito. E il mio non è un mandato politico”. Così il presidente indicato dal Cda Rai, Marcello Foa, durante l’audizione in commissione Vigilanza. “Non ho mai cercato appoggi politici per fare carriera”, ha aggiunto Foa, rivendicando come i suoi “valori” sono “quelli dell’indipendenza e onestà intellettuale”. Di fronte agli attacchi delle opposizioni delle ultime settimane, Foa ha rivendicato di voler “difendere il pluralismo“. E ancora: “Il mandato che ho ricevuto dal governo non è politico, ma professionale: intendo onorarlo in nome dei valori del giornalismo”.