Serbia e Polonia: saranno queste le avversarie degli azzurri del volley nella Final Six, la terza fase del campionato del mondo che si giocherà da mercoledì 26 a venerdì 28 settembre al Pala Alpitour di Torino. Il sorteggio avvenuto al Nh Hotel Lingotto ha assegnato ai ragazzi di Gianlorenzo Blengini il girone J, composto da sole squadre europee. Brasile, Usa e Russia l’unico team ad aver battuto gli azzurri fino adesso – comporranno invece l’altro dei due gruppi da tre, il girone I.

Al sorteggio hanno avuto accesso le vincitrici dei quattro gironi della seconda fase (Italia, Brasile, Usa e Polonia) più le due migliori seconde (Serbia e Russia). Si parte mercoledì 26 settembre con Brasile-Russia alle 17 e Italia-Serbia alle 21.15. Giovedì 27 gli azzurri non saranno in campo: alle 17 c’è Usa-Russia, alle 20.30 Serbia-Polonia. L’Italia chiuderà la fase a sei sfidando la Polonia venerdì 28 alle 21.15 (alle 17 c’è Brasile-Usa).

Si qualificano alle semifinali le prime due classificate di ogni girone. Sabato 29 si giocheranno le due semifinali, domenica 30 le finali. Tutte le partite dell’Italia saranno trasmesse in diretta su Rai Due con la telecronaca di Maurizio Colantoni e il commento tecnico di Andrea Lucchetta: le gare trasmesse finora hanno fatto registrare ottimi ascolti, con picchi oltre i 3 milioni di spettatori e uno share che ha superato in più occasioni il 15%.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Che tempo che fa, Francesco Totti sul fairplay del figlio Cristian: “Io avrei segnato, poi sarei andato dal portiere”

next