Puliva le seppie in un lavandino dell’ospedale di Praia a Mare non disdegnando di dare “qualche morso nel corso di tale attività”. La descrizione del video la fornisce la stessa Asp che ha licenziato il medico-ristoratore.  “L’Azienda – è scritto in una nota – comunica che ha interrotto ogni rapporto professionale e di lavoro con il sanitario, del quale condanna le condotte assunte”.
La vicenda è scoppiata nei giorni scorsi quando sul giornale locale Il Meridione erano apparsi alcuni screenshot del video girato all’interno del nosocomio e durante l’orario di lavoro del medico licenziato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Migranti, 130 tunisini trasferiti a Trapani da Lampedusa. Viminale: “Rimpatrio lunedì”. Tunisi: “No a modifica accordi”

next
Articolo Successivo

Mattarella: “Una stampa credibile costituisce elemento fondamentale della democrazia e non può essere insidiata”

next