Il debito pubblico cresce. Per finanziare la spesa bisognerà vendere titoli di Stato sul mercato. Ma chi comprerà i Buoni del Tesoro italiano? E quando costerà a Paese farsi prestare denaro sui mercati internazionali? Il fattoquotidiano.it lo ha chiesto ai protagonisti dell’industria, della finanza e della politica italiana presenti al The European House – Ambrosetti di Cernobbio: da Monti a Cottarelli, da Gros-Pietro a Davide Serra. E le risposte sono state talvolta sorprendenti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Petrolio in Basilicata, l’estrazione a tutti i costi non funziona. Vanno riviste le concessioni

next
Articolo Successivo

Ponte Morandi, Toti: “Ricostruzione a Fincantieri? Scelta politica che vede convergenti comune, regione e governo”

next