Ha travolto più volte con la sua Fiat Punto i vicini di casa seduti lungo una strada chiusa – uccidendone una e ferendone 7 – e poi è fuggito. E’ caccia all’uomo a Palagonia, in provincia di Catania: i carabinieri stanno battendo le campagne della zona con numerosi posti di blocco. La Procura ipotizza la tentata strage. Il movente sarebbero vecchie liti di vicinato, per le quali l’uomo in passato era stato anche denunciato. Il ricercato si chiama Gaetano Fagone e ha 52 anni. La vittima aveva 87 anni, due feriti sono in gravi condizioni (varie fratture e contusioni), ma non in pericolo di vita. Sono stati travolti anche due bambini. Uno di 9 mesi è sotto osservazione all’ospedale Cannizzaro di Catania: al momento del’aggressione si trovava in un girello, è stato sfiorato dalla vettura e rimasto fortunatamente illeso.

Secondo una prima ricostruzione, lungo la strada chiusa in cui è avvenuto il fatto, erano sistemati alcuni tavoli ai quali erano sedute circa 30 persone di diverse famiglie del quartiere. Fagone ha preso l’auto del padre ed è partito a tutta velocità. “È stato certamente un gesto volontario – dice il procuratore di Caltagirone Giuseppe Verzera – Ha travolto le famiglie dei vicini con l’auto e poi ha fatto marcia indietro cercando di colpire le persone. Lo stiamo cercando e lo assicureremo alla giustizia”. Da quanto si apprende, l’uomo, che in passato ha subito alcuni ricoveri per problemi psichici, aveva dei rapporti problematici con il vicinato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Palio di Siena, la giunta vota a favore di un’edizione straordinaria per i 100 anni dalla fine della Prima guerra mondiale

prev
Articolo Successivo

Reggio Emilia, minacce e pizzicotti ai bimbi: maestra d’asilo sospesa per 6 mesi

next