Salvini prima o poi raggiungerà la consapevolezza di essere un ministro e che bisogna smettere di essere pagliacci e diventare persone responsabili”. Non si fa attendere la replica di Roberto Saviano a Matteo Salvini. Lo scrittore e giornalista risponde al ministro dell’Interno e lo fa da Riace dove ieri si è recato per incontrare il sindaco Mimmo Lucano.

Al termine dell’incontro, Saviano commenta anche la notizia che la Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta sui migranti che sono stati lasciati a bordo della nave Diciotti: “Ora Salvini capirà che non mentiamo quando raccontiamo dei crimini che sta proclamando. Vediamo il risultato di questo percorso e speriamo che non si permetta più di agire in maniera eversiva come sta facendo. Il Paese deve rendersi conto che dietro questa vicenda si staglia il suo destino”.

“È un atto criminale – aggiunge lo scrittore – tenere i migranti sulla nave in questo modo. È evidente, è la legge. Spero che le forze dell’ordine chiedano lo sbarco. Probabilmente dobbiamo invitare a boicottare gli ordini del Viminale perché sono ordini incostituzionali. Non so fino a quando continuerà questo atteggiamento eversivo di Salvini. Sono certo che il mare di consenso che sta ricevendo presto si chiuderà. È sempre andata così la storia italiana e la storia dei politici autoritari come lui”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nazionalizzazione Autostrade? Il no dei governatori: da Toti ai leghisti Zaia, Fedriga e Fontana. Fino a Musumeci

next