Ha inserito 20 euro nel distributore automatico per fare benzina ma dalla pompa non è uscito nulla. Il giorno dopo, per vendetta, è tornato alla pompa con l’intenzione di far esplodere la stazione di servizio: ha infilato cinque euro, ha cosparso la piazzola di carburante e poi gli ha dato fuoco. È successo a Pordenone il 16 agosto scorso e ora i carabinieri hanno diffuso le immagini dell’episodio. L’uomo, un operaio di 50 anni, è stato denunciato per il reato di danneggiamento. Secondo i militari, la scarsa quantità di benzina versata ha fatto sì che i danni fossero, tutto sommato, contenuti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pedofilia, Bergoglio incontrerà le vittime in Irlanda. “Il Papa desidera ascoltarle”

prev
Articolo Successivo

Vasto, nell’osteria suona “Faccetta nera”. Lite tra attivista e titolare. “Io aggredito”. “Falso, è entrato nel locale chiuso”

next