Più di quattrocento persone sono rimaste ferite nel corso degli scontri di ieri sera, venerdì 10 agosto, a Bucarest, in Romania. In piazza, dopo l’appello lanciato dalle opposizioni, sono scese decine di migliaia di persone per chiedere le dimissioni del governo e per protestare contro l’allontanamento della procuratrice anticorruzione Kovesi. Nel video, i momenti di tensione tra la polizia e i gruppi minoritari (la manifestazione è stata per lo più pacifica) coi lanci di lacrimogeni, petardi, bottiglie e l’utilizzo dei getti d’acqua per disperdere le persone.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Romania in piazza contro la corruzione: in migliaia rientrano dall’estero. Ed è crisi istituzionale governo-capo dello Stato

prev
Articolo Successivo

Marielle Franco, ministro della Sicurezza: “Anche politici coinvolti nell’omicidio”

next