La versione mobile di Fortnite, il videogame di Epic Games che grazie alla sua modalità Battle Royale sta segnando negli ultimi mesi record su record, arriva su Android in Beta dopo aver debuttato sui dispositivi iOS.

Il rilascio vedrà data priorità ai possessori dei top di gamma di Samsung degli ultimi anni, a partire dal Galaxy S7 ed S7 Edge per arrivare ai nuovi Galaxy Note 9  e Galaxy Tab S4 che regaleranno ai loro possessori l’esclusiva skin Galaxy (nell’immagine sottostante), mentre per i dispositivi di altri produttori bisognerà attendere qualche giorno, previa registrazione sul sito ufficiale del gioco.

Troviamo tra i dispositivi che saranno inizialmente compatibili vari top di gamma delle ultime due/tre generazioni di smartphone Android come i Pixel di Google, il G5, G6 e G7 di LG, il Nokia 8, gli  Asus Zenfone 4Pro e 5z, i One Plus 5, 5T e 6, oltre agli smartphone da gaming come il Razer Phone e l’Asus ROG Phone (la lista completa è disponibile sul sito ufficiale di Fortnite)

La versione mobile di Fortnite include esclusivamente la modalità battle royale, con 100 player sulla mappa, e permetterà ai giocatori di sfidarsi esclusivamente con altri player da dispositivi mobile (sia Android che Apple), senza la possibilità di utilizzare joypad o altri dispositivi di controllo esterni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Samsung Galaxy Note 9 in vendita dal 24 agosto con un processore più performante e S Pen per controllo a distanza

next
Articolo Successivo

Calabria, “troppe ore on line”. Il sindaco emette un’ordinanza per togliere il web ai cittadini troppo “social”

next