“L’attracco della cargo danese Maersk a Pozzallo? Siamo più buoni di Macron. Erano persone soccorse su indicazione della Guardia Costiera, le Ong invece non toccheranno più i porti italiani”. Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini, a margine dell’assemblea di Confartigianato. “Quel gentiluomo di Macron – ha concluso Salvini – è libero di accogliere chi vuole”, ha attaccato il leader della Lega, che al Viminale aveva parlato di “retorica delle torture“, rispetto a quanto avviene nei campi in Libia, nonostante le denunce dell’Onu. “Come faccio a dire questo quando le Nazioni Unite hanno parlato di condizioni disumane? Ci penserà l’Unhcr (Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, ndr) a vigilare”, ha tagliato corto Salvini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Amministrative 2018, per il Pd il disastro è una buona notizia

next
Articolo Successivo

Migranti, D’Alema contro Salvini: “Meno di un milione di profughi in Europa. Riportiamo la questione alle sue dimensioni reali”

next