“Ringrazio il governo spagnolo ma mi auguro che ne accolga altri 66.000. E spero arrivino anche i portoghesi, i maltesi e gli altri…”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, segretario della Lega, parlando della vicenda Aquarius in un comizio elettorale in vista dei ballottaggi a Seregno (Monza e Brianza). “Il governo italiano – aggiunge Salvini – promuoverà interventi di sviluppo in Africa, per arginare l’immigrazione verso l’Europa“. Il vicepremier non ha aggiunto dettagli, spiegando però di voler “senza armi, col sorriso e con le leggi, costruire strade e scuole in Africa per permettere ai loro figli di crescere nelle loro civiltà e ai nostri di crescere tranquilli”. “Ci stiamo lavorando“, ha risposto Salvini ai giornalisti. “Stiamo lavorando – precisa – su come spendere meglio in Africa quei soldi, che finora sono arrivati non agli africani ma ai governi. Lavoreremo per coinvolgere anche soggetti privati per andare direttamente su quei territori parlando anche coi governi africani ma non solo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti, l’eurodeputata Schlein (Possibile) contro Salvini: “Metodi vigliacchi. Lui assente quando si discutevano le riforme”

prev
Articolo Successivo

Migranti, Boldrini contro Salvini: “Si accanisce perché non è all’altezza della sfida. Promesse che non può mantenere”

next