L’orgoglio “terrone e antirazzista” arriva a Pontida, città simbolo della Lega, con un flop. Qualche centinaio di persone soltanto contro le migliaia previste per l’evento. La risposta della città, blindata dal suo sindaco, Luigi Carozzi, è stata diversa: da una parte c’era chi ha guardato con distacco la manifestazione e chi, al suo contrario, ha appoggiato l’evento, trovandolo un modo come un altro per poter festeggiare.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Migranti, Salvini chiude i porti ad altre due ong. Toninelli: “L’Olanda richiami le sue navi che violano codice di condotta”

next
Articolo Successivo

Gorizia, lavoratore suicida nel Centro stampa del Gruppo Gedi. Scioperano i quotidiani: anche Repubblica e La Stampa

next