L’orgoglio “terrone e antirazzista” arriva a Pontida, città simbolo della Lega, con un flop. Qualche centinaio di persone soltanto contro le migliaia previste per l’evento. La risposta della città, blindata dal suo sindaco, Luigi Carozzi, è stata diversa: da una parte c’era chi ha guardato con distacco la manifestazione e chi, al suo contrario, ha appoggiato l’evento, trovandolo un modo come un altro per poter festeggiare.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Migranti, Salvini chiude i porti ad altre due ong. Toninelli: “L’Olanda richiami le sue navi che violano codice di condotta”

next
Articolo Successivo

Gorizia, lavoratore suicida nel Centro stampa del Gruppo Gedi. Scioperano i quotidiani: anche Repubblica e La Stampa

next