In testa dal primo all’ultimo giro, nonostante un problema all’ibrido dopo poco più di un quarto di gara. Daniel Ricciardo è il padrone del Gp di Montecarlo dove precede Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Quarta la Rossa di Kimi Raikkonen, seguita da Valtteri Bottas.

Scattato dalla pole, Ricciardo ha condotto una gara accorta tra le curve del circuito cittadino di Monaco difendendo la prima posizione nonostante la perdita di potenza al motore attorno al 30esimo giro. Vettel ha deciso di non attaccare subito, quando la Red Bull sembrava davvero in difficoltà e la strategia non ha pagato perché con il trascorrere dei giri il ritmo del pilota di Perth è tornato su buoni livelli.

Riuscendo addirittura a incrementare di diversi secondi il suo vantaggio negli ultimi giri, quando è stata la Rossa guidata dal tedesco ad accusare un netto calo. Terzo, il leader del mondiale Hamilton che non è mai stato capace di impensierire Vettel, che recupera così qualche punto nella classifica piloti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Formula 1, qualifiche del Gp di Monaco a Montecarlo: Ricciardo in pole. Secondo Vettel, poi Hamilton

prev
Articolo Successivo

Formula 1, Raikkonen denuncia per estorsione una donna canadese che lo aveva accusato di molestie

next