Battibecco a L’Aria che Tira (La7) tra Maria Teresa Meli, giornalista de Il Corriere della Sera, Paolo Becchi, professore ordinario di Filosofia del Diritto all’Università di Genova, e il vignettista Vauro. La firma del Corriere commenta l’accordo di governo tra Lega e M5S: “Conviene sicuramente a Salvini, soprattutto se le prossime elezioni saranno a breve nel 2019, assieme alle Europee. Se lui fa qualche provvedimento che ammicchi ai suoi elettori, si pappa Forza Italia. L’accordo forse conviene di meno a Di Maio, perché rischia maggiormente la sua leadership nel M5S. Lui è il leader attualmente, ma ci sono anche Grillo, che ogni due giorni dice una cosa diversa, e Davide Casaleggio, che è il vero deus ex machina del movimento”. Non ci sta Becchi, che ribatte: “Ma non è vero. Sfatiamo questa cosa, lei non conosce il movimento. Il leader politico del M5S è Luigi Di Maio, è lui che controlla politicamente il movimento. Toglietevi che Davide Casaleggio sia il capo del M5S. Lui svolge una funzione amministrativa, non dirigenziale. Il movimento è guidato da Di Maio e dalla squadra di persone di cui lui si fida ciecamente, dal suo cerchio magico”. Meli poi commenta i “festeggiamenti” di Renzi e dei renziani per il governo M5S-Lega: “E’ vero, Renzi è contentissimo, non vedeva l’ora. Lui e i suoi da due mesi tifano per questo accordo, perché sono convinti che leghisti e grillini siano degli incapaci e che comunque non siano in grado di fare una cosa decente. In più, questo governo dà a tempo a Renzi, che ha fatto prendere al Pd il peggior risultato della sua storia, di capire quale operazione politica si può fare. E’ ovvio che Renzi faccia il tifo per questo accordo, era il suo obiettivo politico dal 4 marzo”. “Hai detto che è ovvio” – replica Vauro – “Secondo me, è ovvio purtroppo. L’unico partito che dovrebbe essere di opposizione, almeno stando alle dichiarazioni di Renzi, non ha nessuna cultura dell’opposizione, né la dignità di avere un soprassalto morale, oltre che politico, di fronte alla prospettiva di avere il governo più xenofobo e più di destra estrema che questo Paese abbia visto. E brinda al disastro politico e sociale che si sta affacciando all’orizzonte?”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Pd, Ricci: “Recupereremo elettori. Chi ha votato M5s e Lega è stato mosso da invidia sociale, non da riscatto”

prev
Articolo Successivo

Travaglio: “Berlusconi fuori da governo M5s-Lega? Bisogna aspettare nome premier e ministri per capire se è così”

next