“Ascolteremo ovviamente con rispetto e attenzione Fico, con rispetto sia per lui che per la funzione che rappresenta. Ma il mio parere resta quello dei giorni scorsi: eravamo, siamo e resteremo alternativi ai Cinque stelle per cultura politica, programmi e idea della democrazia. Quindi non ci sono le condizioni per un accordo politico tra Pd e M5s. L’abbiamo sempre detto e lo ribadiamo nel merito”. Lo ha detto il presidente Pd Matteo Orfini, interpellato dopo il mandato esplorativo a Roberto Fico.  Il ‘contratto di governo’? “Un’operazione cinematografica, è fiction quel documento, un’opera di maquillage delle proposte delle politiche. Nel M5s – continua Orfini – c’è una grandissima voglia e legittima di arrivare a Palazzo Chigi, ma se va avanti così ci proporranno i ‘100 punti del Pd‘ e Di Maio chiederà la tessera del Pd per di avere il nostro sostegno – ironizza Orfini – ma questo non è un atteggiamento serio. Non giochiamo e non prendiamo in giro gli italiani”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Fico incaricato da Mattarella: “Obiettivo maggioranza Pd-M5s, subito al lavoro sui temi”

next
Articolo Successivo

Governo, Di Maio: “Ok al dialogo con il Pd, la Lega non vuole”. Martina: “Sì a confronto se sono finite le ambiguità”

next