La Polizia ha arrestato i componenti di un gruppo criminale responsabile della rapina compiuta nel dicembre 2016 al caveau dell’istituto di vigilanza Sicurtransport, a Caraffa, nel Catanzarese. Il colpo, messo a segno con metodi paramilitari da una quindicina di persone dotate di armi pesanti e apparecchiature elettroniche, fruttò oltre 8 milioni di euro. I malviventi sfondarono con un mezzo cingolato i muri del caveau e protessero il percorso di fuga incendiando undici auto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Salvini al telefono con Casellati: “Ciao Elisabetta, ho sentito Di Maio. Ha detto ‘Sto ragionando’. Fai tu”

next
Articolo Successivo

Ascoli Piceno, professore fa gli auguri di compleanno a Hitler. Lui si difende: “Erano per un fotografo tedesco”

next