La Polizia ha arrestato i componenti di un gruppo criminale responsabile della rapina compiuta nel dicembre 2016 al caveau dell’istituto di vigilanza Sicurtransport, a Caraffa, nel Catanzarese. Il colpo, messo a segno con metodi paramilitari da una quindicina di persone dotate di armi pesanti e apparecchiature elettroniche, fruttò oltre 8 milioni di euro. I malviventi sfondarono con un mezzo cingolato i muri del caveau e protessero il percorso di fuga incendiando undici auto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Governo, Salvini al telefono con Casellati: “Ciao Elisabetta, ho sentito Di Maio. Ha detto ‘Sto ragionando’. Fai tu”

prev
Articolo Successivo

Ascoli Piceno, professore fa gli auguri di compleanno a Hitler. Lui si difende: “Erano per un fotografo tedesco”

next