Il Padiglione Satellite del Salone del Mobile, in questi giorni a Milano, ospita i migliori designer mondiali, selezionati ed in gara per il Satellite Award, per la prima volta, quest’anno, assegnato ad un italiano, Stefano Carta Vasconcellones. Stefano fa parte della risicata percentuale di connazionali presenti all’esposizione: 11 su 150. “Mancano strumenti ed aiuti finanziari” denunciano i giovani, tutti under 35 “alcuni fanno un secondo lavoro con il quale si finanziano i prototipi”. A loro abbiamo chiesto quanto sia urgente avere un nuovo Governo ed il voto alle forze politiche in lizza per formarlo non è mai andato oltre “un sei d’incoraggiamento”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Fuorisalone 2018, Milano invasa dai design victim. Dall’architettura celeste di Fornasetti alla casa futuristica di Louis Vuitton

next
Articolo Successivo

Crozza-Fuffas e le follie del Salone del mobile di Milano: “Fuorisalone? Al terzo cocktail si comprano anche i tavoli storti”

next