Saranno Graziano Delrio e Andrea Marcucci i capigruppo del Pd alla Camera e al Senato nella XVIII legislatura. Il secondo, in particolare, un renziano ortodosso sul quale le minoranze avevano già protestato. Ma Maurizio Martina, segretario reggente, ha spiegato: “Abbiamo fatto scelte di squadra, qui alla Camera c’è stata unanimità”. “Quanto ha pesato la volontà di Renzi su Marcucci? Ma no…”, ha poi tagliato corto uscendo da Montecitorio. Il renziano Andrea Romano, invece, ha difeso il segretario uscente: “Comanda ancora Renzi? Questa è una caricatura, non siamo una caserma. Ma non si può impedire all’ex segretario di fare politica”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Salvini: “Di Maio sbaglia se dice o io o niente. Se vuole Berlusconi fuori, allora ‘arrivederci'”

next
Articolo Successivo

Forza Italia, Bernini capogruppo al Senato: “Col M5s continuerò a lavorare, con loro si può parlare. Ora un governo al Paese”

next