Un appello al governo uscente di Paolo Gentiloni a “non difendere davanti alla Corte costituzionale il codice penale fascista sull’aiuto al suicidio”. A presentarlo, oggi a Montecitorio, l’associazione Luca Coscioni con Marco Cappato, Filomena Gallo e Mina Welby. “È una decisione politica e la politica non si ferma, mentre si cercano maggioranze e mentre in campagna elettorale i temi dei diritti civili sono scomparsi”, dice Cappato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Carceri, ok del governo alla riforma: più misure alternative a chi studia e lavora. Orlando: “Non ci sarà alcun ladro in più”

next