Un j’accuse e una ripartenza, cominciando proprio dall’apertura al Movimento 5 Stelle. “Il progetto di Liberi e Uguali va avanti, ma deve distaccarsi dall’immagine di Pd pre-renziano”, spiega Stefano Fassina a margine della direzione nazionale di Sinistra Italiana oggi a Roma. “C’è bisogno di una formazione politica che copra il vuoto a sinistra che si è creato da quando il Pd è diventato un partito di centro”, gli fa eco Sergio Cofferati. “Siamo stati percepiti come parte delle decisioni del governo”, dice Loredana De Petris. “E per noi di Sinistra Italiana che siamo stati cinque anni all’opposizione è stato poco visibile”. E aprono, come già il segretario dimissionario segretario Nicola Fratoianni, ai 5 Stelle. “Non dobbiamo fare la stampella e non dobbiamo farci fagocitare. Dobbiamo verificare se ci sono convergenze, senza poltrone”, dice Fassina.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo, D’Alema cambia idea: ‘Populisti? No, il M5s lo votano a sinistra e il Pd dovrebbe confrontarsi. Errore candidarmi’

prev
Articolo Successivo

Due parole su quel che resta di Sgarbi

next