“Andate via. Non fate nulla per le donne”, urla Asia Argento ai giornalisti al corteo di Non Una di Meno, organizzato a Roma in occasione dell’8 marzo. “Avete fatto gossip sui nostri stupri, vergognatevi. Lasciate che queste donne possano esprimersi. Questa è la più grande rivoluzione che abbia mai visto”. Il corteo del movimento femminista Non una di meno è partito da piazza Vittorio per arrivare in piazza Madonna di Loreto. Oltre ad Argento, ad aprire il corteo sono state altre due protagoniste del movimento WeToogether, Miriana Trevisan che aveva parlato di molestie subite dal regista Tornatore e Rose Mcgowan, la prima ad aver scoperchiato il caso delle molestie da parte del produttore americano

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

8 marzo, “per gli 1,7 milioni di donne disabili c’è poco da festeggiare. Più difficile per noi esercitare ogni diritto”

prev
Articolo Successivo

8 marzo, le donne sfilano a Roma: “Contro il paese maschilista e per combattere la società sessista”

next