“Abbiamo preso un milione e centomila voti e ringraziamo chi ha creduto in noi che merita una rappresentanza in Parlamento: il progetto di LeU va avanti per rispetto a loro. Noi dialoganti in Parlamento, ma non con la destra di Salvini ovviamente. Sulle eventuali dimissioni di Renzi dico che noi non abbiamo fatto questione di persone ma di politiche: bisogna cambiare tutto. In Parlamento ci confronteremo”. Così Pietro Grasso, leader di LeU.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Elezioni a Bologna: qui facce tristi, facce allegre. Ognuno vive il suo dramma personale

next
Articolo Successivo

Risultati elezioni 2018, i tweet su Mattarella: “Chiede asilo politico in Svizzera. Ed è al terzo Moscow Mule”

next