Vittorio Feltri in collegamento con lo studio di Non è L’arena (La7): “Il fascismo morto e sepolto 70anni fa, non può costituire un pericolo”. Per argomentare la sua esternazione cita il caso del carabiniere picchiato a Piacenza, durante una manifestazione contro l’apertura di una sezione di Casapound

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Macerata, Sallusti vs Vauro: “Non mi fai parlare, sei un fascista”. La Russa: “Non fargli i complimenti”

prev
Articolo Successivo

Sanremo 2018, Gasparri: “Monologo Favino su migranti? Buonista che prende 300mila euro per fare politica al Festival”

next