Maria Elena Boschi continua le sue fatiche in quel di Bolzano. Dopo essere uscita indenne dai brindisi della comunità italiana al Club Rodigino in un quartiere popolare di Bolzano (guarda il video), la candidata del Pd si fa portare al carnevale di Salorno dagli alleati del Südtiroler Volkspartei, il partito autonomista che con il suo bacino di voti garantirà l’elezione all’aretina che fino ad oggi qui ci veniva solo a sciare. Non è elegante dire che il suo seggio è blindato. Infatti Pd e SVP non lo dicono. A farlo sono gli elettori: “Ovvio che è sicuro, con l’SVP non può perdere”, spiegano mentre i carri del carnevale del Perkeo sfilano nel centro del paese. E allora perché si affanna tanto in campagna elettorale? “E’ qui a leccar culi“, commenta un autoctono, che però ha già deciso di votarla e non ha rinunciato a una foto. La Boschi, intanto, si fa vedere tra la gente con Oswald Schiefer, campione di voti e maggiorente dell’SVP. Quattro passi e un po’ di fuliggine in faccia: “Non si dica che non ci siamo immedesimati”