Un cittadino italiano originario di Montichiari, in provincia di Brescia, è morto a Santo Domingo, dove si era trasferito da tempo. Secondo quanto ricostruito dalle testate locali, Vittorio Gizzi sarebbe morto in seguito a una violenta aggressione da parte di una banda di rapinatori entrata nella notte tra mercoledì 31 gennaio e giovedì 1 febbraio nella sua abitazione a Santo Domingo, dove l’uomo aveva avviato un’attività di produzione di caffè, fagioli e mango. La conferma arriva dalla nipote su Facebook: “Non è possibile che la vita non abbia più valore, non si può morire di botte per un furto, per invidia, per cattiveria, per niente! Non riesco proprio a capacitarmi del fatto che tu ora per questo non ci sei più, per me eri come un secondo padre”.