“Devo fare delle scuse pubbliche a nome del mio partito, il Pd, per la mancata candidatura di Sergio Lo Giudice“, dice il ministro della Giustizia Andrea Orlando nel corso di un incontro al Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli di Roma. “È come se il partito socialista non avesse candidato Loris Fortuna all’indomani della legge sul divorzio.

“Il primo giorno di legislatura sarò in lutto senza Sergio”, dice Monica Cirinnà. “Penso anche io di essere stata a lungo su quella lista di esclusi”.