Potere al Popolo? Fa parte dell’effetto De Magistris. Lo fa intendere il sindaco di Napoli esprimendo apprezzamento per il progetto nato e cresciuto a tempo record a partire dalla città partenopea: “Che dei giovani si schierino contro apparati e colossi partitici è sicuramente un effetto politico della rivoluzione napoletana”. Ma di sostegno attivo non se ne parla: “Non mi schiero in questa campagna elettorale perché faccio il sindaco e lavoro h24”. Possibile gelosia? Il sindaco lo esclude, “siamo sulla stessa strada, e credo che porteremo tutti insieme la genuinità e il coraggio dell’esperienza partenopea a livello nazionale, per attuare la costituzione in difesa dei beni comuni”. A parlare è un De Magistris carico dopo un affollato incontro a Ceppaloni, nel paese di Mastella. Che l’ex magistrato ringrazia: “Senza il contributo determinante dell’allora ministro della giustizia nel provocare il mio trasferimento da Catanzaro oggi non sarei sindaco di Napoli“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Elezioni 2018, ogni promessa fa debito

prev
Articolo Successivo

Elezioni, Razzi: “Di Maio? Mi vergognerei al posto suo: sa l’italiano peggio di me. E poi quando cazzo mai ha lavorato?”

next