Un cittadino marocchino che stava per imbarcarsi con un furgone dal porto di Genova su una nave per il Marocco è stato arrestato dalla polizia di frontiera nelle scorse ore con l’accusa di riciclaggio di denaro perché aveva un ingente somma di denaro nascosta in doppi fondi del veicolo.  L’uomo nascondeva 400mila euro in contanti. I soldi erano custoditi in sacchetti di plastica. Non chiare ancora le finalità per cui l’uomo stesse cercando di esportare il denaro non dichiarato: fra le ipotesi al vaglio quella di legami con organizzazioni legate ad estremisti islamici o ad associazioni criminali nel nord Africa. Nelle operazioni di recupero del denaro nascosto nel furgone a ponte Caracciolo sono stati impegnati oltre agli agenti della polizia di frontiera anche tecnici dei vigili del fuoco