Carabinieri della stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato tre cittadini bulgari responsabili della manomissione di uno sportello bancomat, in Piazza di Spagna. I militari avevano riscontrato l’installazione di uno skimmer e di una telecamera a ridosso dello sportello, funzionali alla clonazione delle carte.

Successive perquisizioni hanno portato al sequestro di 12 carte magnetiche vergini, 6 carte di credito già clonate (con relativi codici Pin), una scheda di memoria Micro-SD (dove erano acquisiti dati di altre carte da clonare), un computer con programmi di masterizzazione e diverse centinaia di euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Brescia, arrestato un 14enne: aveva tre chili di cocaina nello zainetto della scuola

next
Articolo Successivo

Morse e insultò il passeggero senza biglietto, il video della lite che è costata il licenziamento al capotreno

next