Ospite di Corrado Formigli a Piazza Pulita, Matteo Renzi va in onda su La7 a poca distanza dalla collega Maria Elena Boschi, che a Otto e Mezzo ha ingaggiato un lungo confronto col direttore del Fatto Marco Travaglio (guarda il video) sulle dichiarazioni rilasciate dal presidente uscente di Consob Giuseppe Vegas in merito agli incontri nei quali l’allora ministra delle Riforme gli avrebbe esternato la sua preoccupazione per il destino di Banca Etruria, dove il padre Pier Luigi Boschi era vicepresidente. Renzi si dice “sconvolto che il tema di banca Etruria sia una grande arma di distrazione di massa. Ci sono stati in questi anni scandali disastrosi – continua – in tantissime banche per colpa di un sistema generalizzato che non ha funzionato. Eppure i media da due anni parlano solo di Etruria. Hanno fatto delle schifezze clamorose anche a banca Etruria e anche li i controlli non hanno funzionato, e le ricordo che il padre della Boschi l’ho mandato a casa io”. “Un complotto?”, lo provoca Formigli. “Guardi che la commissione di inchiesta sulla questione l’abbiamo fatta noi e crediamo che chi ha sbagliato deve pagare. Le persone si giudicano per quello che fanno, non per i padri che hanno