Pena confermata per Augusto Minzolini. La Terza Corte d’Appello di Roma ha ritenuto giusta la condanna a quattro mesi di reclusione inflitta per abuso d’ufficio all’ex direttore del Tg1. La Corte d’Appello ha deciso così di accogliere la richiesta del procuratore generale Otello Lupacchini, confermando la sentenza di primo grado. I fatti risalgono al 2010, quando Minzolini sollevò dalla conduzione del telegiornale delle 20 la giornalista Tiziana Ferrario, decisione presa in seguito a contrasti sorti tra l’ex direttore e la giornalista. “Una decisione allucinante“, ha commentato Minzolini lasciando la Corte d’Appello. L’ex direttore del Tg1 ha avuto già in precedenza una condanna definitiva a due anni e mezzo per l’utilizzo scorretto della carta di credito aziendale, successivamente si era dimesso dalla carica di senatore. Gli avvocati Franco Coppi e Fabrizio Siggia hanno annunciato il ricorso in Cassazione.

 

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

David Rossi, la procura di Genova indaga per abuso d’ufficio dopo le dichiarazioni dell’ex sindaco di Siena sui “festini”

prev
Articolo Successivo

Whistleblowing, ora che abbiamo una legge tocca ai sindacati farla funzionare

next