Uno sciopero generale dei mezzi pubblici è stato indetto in tutta Italia per la giornata di venerdì 10 novembre. All’iniziativa organizzata dall’Unione Sindacale di Base (USB) hanno anche aderito anche Unicobas e Cobas. Orari e modalità sono diversi per ogni città. A Roma lo sciopero inizia alle 8.30 e riprende alle 17 fino alle 20. Garantite da Atac le fasce orarie più utilizzate da pendolari e lavoratori. Nella capitale la mobilitazione comprende tutti gli i mezzi di terra, le metropolitane, le ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle, Roma-Civitacastellana-Viterbo.

A Milano la protesta dei lavoratori Atm inizia alle 8 e 45 alle 15,00 e dalle 18,00 alla fine dell’orario di servizio e comprenderà tram, autobus, metropolitane, servizio ferroviario regionale e trasporto pubblico locale fino alle 24 di venerdì. Attenzione al servizio regionale, suburbano e aeroportuale che potrà subire cancellazioni e variazioni. Saranno garantiti i trasporti tra e da stazioni e aeroporti con mezzi sostitutivi.

A Torino le fasce orarie garantite sono diverse in base ai mezzi di trasporto coinvolti. Sul sito di GTT il servizio urbano e suburbano è garantito dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15, fasce orarie nel corso delle quali sono attivi anche i servizi della metropolitana. Garantiti i trasporti dei bus extraurbani fino alle 8 e dalle 14 alle 17,30. I collegamenti tra Torino-Aereoporto-Ceres e Pont-Rivaloro-Chieri sono garantiti la mattina dalle 14,30 alle 17,30.

Subiscono variazioni anche i treni regionali, così come comunica Trenitalia, per i quali lo sciopero inizia dalle 21 di giovedì 9 novembre e termina alle 21 di venerdì 10 novembre. Rimangono invariati gli orari delle Frecce e garantiti gli spostamenti dei treni dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

A rischio per tutta la giornata invece il trasporto aereo. Partecipano allo sciopero i controllori di volo dell’Enav che aderiscono alle sigle sindacali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-T e Unica. Ulteriori disagi sono previsti a Fiumicino dove dalle 12 alle 16  si mobilitano i lavoratori della Avion Service appartenenti a Fit-Cis e Ugl-Ta. Scioperano anche i lavoratori della Brookfield aviation international, Ryanair Limited e Workforce international conctractor limited.

 

 

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini e bufale sul web, Burioni: “Per un medico non ha senso discutere con chi ha la terza media”

next
Articolo Successivo

Audiweb settembre 2017: aumentano i lettori del sito del FattoQuotidiano

next