“Non diciamo ‘non voglio il voto di Roberto Spada’, è solo una dichiarazione a effetto. Il suo voto vale come quello di tutti gli altri, nel segreto dell’urna”. Sono le parole di Simone Di Stefano, vicepresidente di CasaPound Italia, rispondendo alla domanda di un giornalista a Roma sulla sindaca Virginia Raggi che ha detto “non vogliamo i voti degli Spada“. “È una dichiarazione ridicola”, ha commentato Di Stefano. “A Ostia se c’è la mafia deve dircelo la magistratura con le inchieste. La palestra di Roberto Spada è l’unico presidio sociale a Nuova Ostia. Le persone che vogliono portare i loro bambini a fare delle attività anche a livello gratuito” ha aggiunto rispondendo ai cronisti. “Inoltre ricordo che la palestra Femus Boxe di Roberto Spada ha partecipato con il suo simbolo non solo alla festa di Casapound, ma anche a iniziative per festeggiare il 25 aprile a un evento patrocinato dal Comune di Roma e dalla Regione Lazio”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Regionali Lazio, Pirozzi si candida: “In Italia devono governare i sindaci”. Lombardi: “Giurava di no: è di parola…”

next
Articolo Successivo

Grasso: “Io fuori dal Pd? E’ il Pd che non c’è più. Finora idee compresse come pm e presidente: ora posso esprimermi”

next