Quali sono le auto più vendute in Europa, paese per paese? Se lo è chiesto il settimanale inglese Autocar, curioso di sapere se anche altrove è la Fiesta, come in Gran Bretagna, a primeggiare. La realtà – tratteggiata dalle statistiche dell’agenzia specializzata JATO Dynamics, che ha analizzato le vendite dall’inizio del 2017 – è invece piuttosto diversa e, come c’era da aspettarsi, a svettare sono i modelli del Gruppo Volkswagen. Pur non mancando alcune sorprese. A raggruppare il maggior numero di paesi pensereste di trovare la Golf, che invece è seconda: è infatti la “cugina” Skoda Oktavia a risultare prima nelle vendite in ben sette nazioni europee, con in testa quella Repubblica Ceca che dona i natali alla marca (qui, le prime tre piazze sono tutte Skoda, con al secondo posto la Fabia ed al terzo la Rapid), seguita da Croazia, Estonia, Finlandia, Polonia, Slovacchia e, non insolitamente, la Svizzera dove spiccano pressoché solo le versioni 4×4.

Il più popolare dei modelli Volkswagen primeggia solo in cinque Paesi, partendo naturalmente dalla Germania dove la Golf ha già raggiunto 129mila unità vendute dall’inizio dell’anno, battendo per oltre il doppio del quantitativo la seconda in classifica (Mercedes Classe C) “ferma” a 54,500 esemplari. Terza, col fiato sul collo, un’altra tedesca del Gruppo, la Passat allo stesso livello della berlina di Stoccarda (54.300 immatricolazioni). Golf in vetta anche in Austria, così come in Belgio, Lussemburgo e persino Norvegia.

Al pari della Germania, anche la Francia è votata ai prodotti di casa ma, come mostrano le classifiche, le tre primatiste appartengono tutte a segmenti inferiori rispetto all’Europa mitteleuropea di lingua prevalentemente tedesca. Prima la Renault Clio con poco più di 86mila unità, seguita da vicino dalla Peugeot 208 a 73,500 esemplari e dalla Citroën C3 con quasi 55mila vetture. Fa inoltre notare Autocar, come nei dieci posti della “top ten” transalpina ci siano unicamente modelli francesi.

È sempre la popolare Clio a risultare in testa anche in Olanda e Portogallo, mentre per la rivale francese Peugeot si aggiudica il primato con due modelli differenti in altrettanti Paesi lontano dalla patria: la 208 è prima in Danimarca, la crossover 3008 svetta invece in Slovenia. Altre nazioni esprimono primati piuttosto insoliti, come ad esempio la Grecia dove prima è la Toyota Yaris, o la stessa Irlanda che vede al primo posto la Hyundai Tucson. Ancora, in Ungheria troviamo primatista la Suzuki Vitara, primato che tuttavia è in buona parte spiegabile dal fatto che l’auto è prodotta proprio in questo paese.

Chiudono la serie delle “originalità” Lettonia, dove spicca sul gradino più alto del podio la Nissan Qashqai, nonché la Lituania dove primeggia la Fiat 500. Infine, nuovamente nazioni che premiano sempre prodotti “autoctoni”: in Italia continua a svettare la Fiat Panda (113mila unità) seguita a distanza da Lancia Ypsilon (quasi 49mila unità) e Fiat 500 (48mila esemplari). In Spagna dominano le Seat con prima la Ibiza seguita da Leon (terza la Opel Corsa); in Romania le Dacia (Logan prima, Duster seconda, Sandero quarta), in Svezia le Volvo con XC60 seguita da S90 e V90. Tutto molto nazionalista.