Una bomba è esplosa questa mattina di fronte alla stazione della polizia a Helsingborg, nel sud di Stoccolma. A renderlo noto le autorità del Paese. La notizia è stata rilanciata dal quotidiano inglese The Indipendent. Al momento non ci sono feriti e nessun uomo è stato fermato dalla polizia locale. Il commissario nazionale della polizia Dan Eliasson ha definito l’esplosione “un attacco contro la società“. L’attacco non sarebbe di matrice terroristica.

Secondo quanto riporta il sito ufficiale della polizia svedese, l’ordigno è esploso poco dopo la mezzanotte, causando numerosi danni alla caserma e provocando la rottura delle finestre degli edifici vicini. Gli artificieri sono intervenuti sul luogo dell’esplosione e hanno controllato la zona per oltre 4 ore.

“È un attacco completamente inaccettabile – ha dichiarato Carina Persson, capo della polizia regionale – È un grave crimine, lavoreremo per proteggere la nostra democrazia“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nigeria, liberato Don Maurizio Pallù: “Pensavo di morire, voglio restare qui”

next
Articolo Successivo

Canada, il Quebec vieta il velo integrale sui mezzi di trasporto e negli uffici pubblici

next