Ospite ad Atreju, la festa dei giovani di destra e di Fratelli d’Italia (guarda il video), il ministro dell’Interno Marco Minniti ha raccontato un curioso aneddoto, tra le risate della platea. Ovvero, di quando, dopo essere stato eletto sottosegretario alla presidenza del Consiglio, fu chiamato a occupare la stanza in cui c’era la scrivania di Benito Mussolini. “Quando si diffuse la notizia, Giuliano Ferrara volle vederla a tutti i costi. La discussione fu da ‘allacciatevi le cinture’. E lui, che in quel momento era molto duro contro la sinistra, poi scrisse: ‘Abbiamo incontrato il signore che usufruisce momentaneamente della scrivania di Mussolini. Ci abbiamo parlato e possiamo dire che è in buone mani'”, ha scherzato Minniti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Renzi: “Primarie M5s? C’è da piangere, anche farsa aveva dignità. Fuoriusciti Pd? Noi con Obama, loro con Bertinotti”

next
Articolo Successivo

Salvini a Renzi: “Vieni nella Lega, ti mandiamo ad attaccare manifesti”. Poi attacca Di Maio: “Amico dei banchieri”

next