Aveva parcheggiato la sua Ferrari blu nel posto riservato ai disabili in via Montenapoleone a Milano e invece di scusarsi ha aggredito il padre di un ragazzino disabile che gli aveva chiesto di spostarsi. La cronaca di questo ennesimo episodio di inciviltà è riportata da Il Corriere della Sera e Il Giorno ed è avvenuto ieri pomeriggio. “Io me ne frego di te e della polizia” ha detto il proprietario dell’auto risalendo in macchina e dopo aver insultato l’uomo mentre il figlio spaventato ha assistito a tutta la scena.

Sul posto sono arrivati gli uomini della Volante: l’auto risulta intestata a un imprenditore milanese, 59 anni, residente a Lugano, che ha precedenti per lesioni, minacce, percosse, oltraggio a pubblico ufficiale. Secondo quanto riporta il quotidiano di via Solferino non potrebbe guidare, perché la patente gli è stata revocata. Il suo nome e un paio d’aziende a lui collegate, con sede alla Isole vergini britanniche, compaiono infatti nei file “Panama papers”, l’archivio dello studio legale panamense “Mossack Fonseca”, specializzato nella creazione e gestione di società offshore in cui sono confluiti patrimoni e denaro di personalità della politica e dell’imprenditoria mondiale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, l’autore del cartello di insulti al disabile si scusa. Ma sono lettere di coccodrillo

next
Articolo Successivo

Migranti, in Francia un libro scolastico con esercizio di matematica sugli sbarchi. Casa editrice lo ritira dopo le polemiche

next