Un volo della British Airways è stato bloccato sulla pista dell’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi ed evacuato per motivi di sicurezza a causa di una non meglio identificata “minaccia“. E’ quanto riferiscono media britannici. Il velivolo, che sarebbe dovuto partire dallo scalo parigino alle 7.25 diretto a Londra, è stato circondato da mezzi della polizia e dei vigili del fuoco. I passeggeri sono stati informati poco prima del decollo e fatti scendere dall’aereo.

“I passeggeri sono stati presi in carico dal personale aeroportuale e verranno reimbarcati al più presto”. E’ quanto si legge sull’account twitter degli aeroporti parigini, dopo che il volo BA303 è stato bloccato sulla pista dello scalo parigino. Al momento non si hanno notizie sul tipo di minaccia che ha fatto scattare l’allarme.

Nel video le immagini riprese da un passeggero prima dello sbarco fuori programma.

Aggiornamento 11.35 

E’ rientrato l’allarme che ha riguardato il volo della British Airways BA 0303 a destinazione di Londra Heathrow, bloccato all’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi Roissy per i timori di una minaccia terroristica. Lo riferiscono i media francesi.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Cuba, miti a nudo e riforme di bassa stagione

prev
Articolo Successivo

Attentato Londra, arrestato un secondo uomo sospetto per l’ordigno nella metro

next