“La maggior parte degli edifici e della vegetazione su Necker Island è andata distrutta o è stata pesantemente danneggiata” così su Instagram il proprietario dell’isola privata caraibica, il miliardario britannico sir Richard Branson, che continua: “Ma la tragedia dell’Uragano Irma alle Isole Vergini britanniche non riguarda Necker, riguarda le decine di migliaia di persone che hanno perso le loro case e il loro sostentamento”, lanciando poi una campagna di raccolta fondi per il sostegno alle vittime dell’uragano

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Uragano Irma diventa tempesta tropicale. Prima stima complessiva: 45 vittime

next
Articolo Successivo

Francesco, che botta! La papamobile inchioda tra la folla e Bergoglio si ferisce allo zigomo

next