“I migranti bloccati in Libia sono la seconda Shoah. Sono decisioni disumane“. Questo il commento del giornalista Furio Colombo alle politiche sulla gestione dei migranti del ministro degli Interni Marco Minniti. Entrambi erano ospiti alle festa del Fatto Quotidiano della Versiliana. Minniti ha replicato così: “Per quanto mi riguarda il rispetto dei diritti umani non sono cancellabili. Su questo io mi gioco la mia persona”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Versiliana 2017, processo ai 5 stelle. Rivedi l’incontro con Alessandro Di Battista

next
Articolo Successivo

I migranti non arrivano più in Italia? Sì, perché sono bloccati nelle prigioni libiche

next