Trovata morta nella vasca da bagno. È successo a Millan, frazione di Bressanone, dove un uomo è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di aver ucciso la sua convivente. Secondo le prime informazioni, la donna, Marianna Obrist di 39 anni, è stata trovata dai sanitari del 118 chiamati dallo stesso convivente perché – secondo la sua richiesta di aiuto – sarebbe caduta in bagno procurandosi una emorragia.

Quando i soccorritori sono arrivati nella abitazione non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso: la donna però, sul suo corpo, aveva delle ferite da arma da taglio e per questo sono stati immediatamente chiamati anche i carabinieri. Le forze dell’ordine hanno posto in stato di fermo il convivente, un cittadino marocchino, e sequestrato un coltello.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Lloret de Mar, a chi ha assistito all’omicidio di Niccolò rimarrà la vergogna

next
Articolo Successivo

Palermo, un cadavere trovato dentro un tubo di cemento: indaga la polizia

next