Ipocriti, venditori di fumo”. Così il deputato della Lega Nord Gianluca Pini, critico, dice la sua nell’aula della Camera che sta esaminando la proposta sulla missione navale in Libia. Lo ascolta visibilmente risentita il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, che al termine dell’intervento di Pini, si alza, attraversa l’aula e si dirige verso i banchi della Lega. Gli stringe la mano provocatoriamente, dice la sua, e torna al suo posto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Libia, Di Battista: “Ai francesi il petrolio a noi i barconi. Non ci si mette a 90 gradi di fronte all’interesse generale”

prev
Articolo Successivo

Roma, Davide Casaleggio: “Mazzillo? La sindaca Raggi è sempre stata autonoma nelle sue scelte”

next