Il gruppo Condé Nast, a otto mesi dalla scomparsa della direttrice Franca Sozzani, chiuderà alcune testate della “galassia” Vogue in Italia. Vogue Bambini, Vogue Uomo, Vogue sposa e Vogue gioiello non saranno più in edicola, mentre continuerà a uscire il magazine principale Vogue. Ai giornalisti che, da settembre, accettano l’uscita “volontaria” dal gruppo sarà offerto uno scivolo di 40 mensilità. L’incentivo più alto nella storia dell’editoria italiana, secondo Lettera43, che ipotizza il “sacrificio di molti altri dipendenti” una volta chiusa la finestra delle uscite volontarie. Wwd.com parla di “un taglio al mese”. Per Vogue, ora diretta da Emanuele Farneti, partirà poi un piano di ristrutturazione.

La casa editrice, che da settembre sarà guidata di Fedele Usai, ha attivato quattro anni fa i contratti di solidarietà con decurtazione degli stipendi. Lo scorso anno Condé Nast Italia ha poi chiuso il mensile Wired, lasciando operativo solo il sito.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Il Fatto Personale

di Antonio Padellaro 12€ Acquista
Articolo Precedente

Calabria, ReggioTv cambia proprietà: 16 licenziamenti, restano il direttore e 2 tecnici. Fnsi: “Procedure non rispettate”

next
Articolo Successivo

Usa, l’errore di Trump nella scelta di un dilettante alla comunicazione

next