Durante la puntata del 4 maggio 2017 ‘Piazzapulita‘ (La7) ha mandato in onda il cartello per la raccolta fondi di ‘Medici Senza Frontiere‘, Ong immediatamente esclusa – in primis dal procuratore di Catania Zuccaro – da tutte le ipotesi di indagini. Eppure sul web sono subito piovute accuse e offese, che a margine di una conferenza stampa al Senato ilfattoquotidiano.it ha fatto leggere al presidente di MSF Italia, Loris De Filippi. “Rispetto per le indagini, ma è in atto una campagna inaccettabile non solo contro le Ong che si occupano del soccorso e delle ricerche in mare, ma c’è una criminalizzazione della solidarietà di chi aiuta i migranti. C’è una distanza abissale tra le informazioni sulle indagini e la realtà. Siamo colpiti da una montagna di immondizia, c’è uno strisciante razzismo che sta passando – afferma De Filippi, che aggiunge – noi effettuiamo solo il 30% dei salvataggi: questo significa che solo uno su tre dei migranti che arrivano in Italia con il soccorso di una Ong”. De Filippi ci tiene a precisare: “E’ l’Ammiraglio Vincenzo Melone, Comandante della Guardia Costiera, che dichiara come sia la Giuardia Costiera a coordinare tutte le Ong; e spiega come non siano affatto un fattore di attrazione per i migranti. E infine ammette che il soccorso in mare ai migranti non sarebbe possibile senza il nostro lavoro. Questi sono fatti”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trasporti, gli italiani preferiscono l’auto. Il problema non sono i servizi ma l’uso che se ne fa

next
Articolo Successivo

Pomezia, maxi rogo in deposito di plastica. Sindaco ordina evacuazioni. Virginia Raggi: “Finestre chiuse in 21 comuni”. Asl: “Rischio amianto”

next