Mercoledì pomeriggio gli agenti della Polizia di Roma Capitale hanno fermato un giovane che si era appena gettato – completamente nudo – nella Fontana di Trevi. Le pattuglie presenti sono intervenute in contemporanea: hanno coperto l’uomo con un telo e lo hanno condotto al Comando di via della Greca. Spacciatosi inizialmente per straniero, nelle successive fasi di accertamento è invece risultato di nazionalità italiana, tra l’altro in possesso di una carta di identità rubata. Condotto al centro di fotosegnalamento della Questura, verrà sanzionato per il “bagno” e denunciato all’Autorità Giudiziaria per resistenza a pubblico ufficiale e false dichiarazioni. Sono in corso verifiche per monitorare lo stato del monumento per eventuali danneggiamenti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Otranto, indagine sul “Twiga” di Briatore e sugli altri locali del lido per verificare eventuali abusi edilizi

prev
Articolo Successivo

“Difendiamo il riso italiano”. La protesta di agricoltori e mondine davanti al ministero delle Politiche agricole

next